giovedì 3 dicembre 2015

LIVE REPORT:. Motley Crue + Alice Cooper The Final Tour Milano Forum Assago


Motley Crue + Alice Cooper The Final Tour  Milano Forum Assago  10 Novembre 2015     

Tutte le volte che i Motley Crue sono venuti in tour in italia per promuovere un nuovo disco, o più semplicemente come hanno fatto negli ultimi anni, per partecipare  a festival in qualità di Headlinear nei vari Gods of Metal, non me li sono quasi mai fatti sfuggire.
Da sempre sono sempre stati tra i miei favoriti e anzi oserei dire che da adolescente, quando quindicenne ho iniziato a muovere i "primi passi" nel mondo del metal, erano il mio gruppo preferito in assoluto! 
Di loro mi è sempre piaciuto, oltre che chiaramente la musica che suonano, quella trasgressività che da sempre li contraddistingue dentro e fuori dal palco, a cui si somma quella ricercatezza nel look, tutto pelle borchie e tattoo , accompagnato da una spruzzata di make up  che non guasta mai, dato che il genere proposto dai Crue è il Glam metal o Hair metal come qualcuno ama definirlo.


Stavolta però l'acquisto del ticket per assistere al loro show in questa unica data milanese di metà novembre (si è sfiorato il Sold out per un niente), ha avuto un sapore molto "dolce amaro" quasi aspro a tratti.
In primis perché trattasi di Final Tour ovvero tour d Addio e quindi sembrerebbe che è ultima volta che vedrò i miei amati beniamini in sede live, e in secondo luogo perché la volta precedente li vidi al Gods a Monza furono tutt'altro che in forma ...anzi....anzi cospetto alla performance dei Tesla fecero la classica figura da "cioccolatini", per cui i miei timori, esagitati dalla tristezza del  saluto finale erano più che fondati in considerazione di tutto ciò. 

Ma stavolta signori miei è stata un altra storia...eccome! 
I Crue forse motivati dal fatto che era l ultima volta a cui si presenteranno ai loro fans con questo monicker, hanno sfoderato una prestazione Maiuscola, impeccabile e senza sbavature importanti.
Certo qualche cedimento della voce di Vince Neil c'è stato (verso la fine specie su "Kickstart My Heart) ma dato che da sempre lui rappresenta l'anello debole della band", diciamo che stavolta tutto sommato se l'è cavata alla grande, sfoderando una prestazione più che dignitosa, e a conti fatti molto convincente.
Riguardo Nikki Sixx (il mio Crue preferito) c'è poco da dire...musicista straordinario, compositore, intrattenitore,  look strafigo ! Insomma ...il Top! Mick Mars  che da anni soffre di problemi motori è l'unico che forzatamente resta inchiodato sul palco...si il fisico forse è decadente ma le mani su quella chitarra le fa scorrere eccome, con una padronanza tecnica e un groove di altissimo profilo, che alla fine risulterà essere il migliore dei quattro Bad Boys ! Infine Tommy Lee. ...genio e sregolatezza nella vita privata in cui ha fatto un po di tutto (come tutto gli altri compagni di ventura del resto), ma come musicista e professionista giù il cappello e in ginocchio! Batterista talentuoso come pochi , fantasioso egocentrico e martellante come un rullo compressore! Questo è Tommy Lee dietro le pelli e stasera se mai ce ne fosse stato bisogno ha fatto vedere che i "cavalli di razza" sono una categoria apparte e lui ne fa degnamente parte.



La rivisitazione poi della batteria rotante per l'occasione è stato un valore aggiunto che ha reso la sua esibizione incandescente e infuocata, in cui il pubblico quando suonava sospeso in aria urlava come un dannato e rispondeva ai suoi incitamenti e urla disumane! 
Sono state presentate tutte le Hits che hanno reso celebri i Motley Crue in oltre trent'anni di carriera, rendendoli ricchi e famosi in tutto il mondo, vendendo milioni di dischi e risultando di fatto una delle rock band americane più importanti di sempre. 
A partire da "Girls Girls girls" il pezzo iniziale, passando per "Louder Than hell" , passando per " Dr Feelgood " SOS sam' oil situation" " Live Wire" "Looks Than kill""Shout At The Devil" immancabile sempre nelle loro scalette, in cui per l'occasione  hanno ricreato un vero e proprio inferno con fiamme e "simboli satanici" sparsi nel palco.
Il tutto impreziosito dalla presenza di due bellissime e prosperosa coriste che oltre che aiutare Vince nei cori hanno avuto pure il compito di stuzzicare altri appetiti tra noi fans credo ..."Anarchy in the UK" celebre pezzo dei Sex Pistols è da molto tempo diventato un altro " classico " nei concerto dei Crue! 

Personalmente mi son piaciuti molti due pezzi diciamo meno famosi "Primal Scream" e " Saint of Los Angeles" tratta dal loro ultimo album in studio a torto da molti snobbato mentre invece a mio parere è  più che valido.
In mezzo a tutto questo un finale in pieno "Kiss Style" con fuochi petardi frastornanti,  palloncini pieni di coriandoli e stelle filanti che si sono riversati nel pubblico, con Vince e Nikki appostati in un simil- pulpito alzato  da una vita specie di gru , come dei Senatori si sono sollevati in aria per salutarci tutti! 

Tutto finito?? No...tempo cinque minuti e in un piccolo palco posto in mezzo il palazzetto i nostri eseguono "Home Sweet Home" in un contesto intimo e con luci soffuse, creando in me emozioni difficilmente descrivibili. ..Non voglio credere che sia davvero stata l ultima volta ma la realtà purtroppo sembra essere questa...ma se così fosse  ....si sono congedati da Campioni facendo uno show indimenticabile che resterà per molti anni impresso nella mia memoria e in quella del numerosissimo pubblico accorso per tributare una Leggenda del Rock...I Motley Crue! !! Forever Crue...Bad Boys L .A.  per sempre nel mio cuore!



Official: http://www.motley.com/















Riguardo chi scrive

MUSICA FOLLIA

Autore & E-Writer - Blogger

Periodicamente, quasi come un Magazine ci divertiremo a scrivere le nostre sensazioni e le esperienze che viviamo nella Musica. Cercheremo di essere puntuali con Notizie, Recensioni e magari riferirvi di qualche bella chiaccherata fatta in compagnia di personaggi che "fanno" Musica

0 commenti:

Posta un commento

 

Musica Follia © 2015 - Designed by Templateism.com, Plugins By MyBloggerLab.com