martedì 14 novembre 2017

Hardcore Superstar Reportage del concerto al New Age


Un heavy street metal tour coi fiocchi quello che ha fatto tappa al New Age Club di Roncade: quattro bands tra Svezia e States hanno reso scoppiettante e memorabile un nebbioso sabato sera di Novembre.

Madame Mayhem (NY), The Last Band (Goteborg), Fozzy (Atlanta) e gli svedesi Hardcore Superstar che ormai sono di casa al New Age, hanno dato vita al “Ain't over 'till we say so Tour 2017”.


Poco dopo le 20:30 iniziano i concerti e ad aprire le danze è l'eclettica rocker Madame Mayhem, cantautrice di Manhattan. Una band musicalmente preparatissima che con il suo sound rockeggiante ha esaltato la voce fresca ma allo stesso tempo sensuale della bellissima Madame Mayhem.

A continuare la serata The Last Band, svedesi concittadini degli Hardcore Superstar. Questi ragazzacci propongono un sound heavy metal con influenze punk noise. Una scoperta per chi non li aveva ancora sentiti e una scarica adrenalinica per chi invece aspettava di sentirli live.
Coffe Blood & Co sanno stare sul palco, 45 minuti di urla cariche, un ritmo tuonante di batteria ed esplosivi riff di chitarra. Combo perfetta per caricare i presenti come delle molle. Tra i brani che hanno trascinato nell'headbanging “The Hunt” e “White Powder”.

(The Last Band)

I prossimi a calcare il palco sono gli americani Fozzy, con la loro seconda data in assoluto in Italia in 18 anni di carriera (la prima al Live Club, la serata precedente).
Buio, sirene rosse e “More than a woman” dei Bee Gees prima del loro ingresso.
I fan sono in delirio per Chris Jericho, già star del wrestling e i suoi Fozzy. Dopo una lunga attesa durata anni eccoli live a pochi metri da noi. Un heavy metal puro, bellissima la voce di Jericho che non smette mai di sorridere e coinvolgere il pubblico mentre canta. Grandioso Rich Ward alla chitarra come i suoi band mates che sono una vera e propria potenza.
I Fozzy sono i padroni indiscussi della scena e per un'ora di musica siamo stati catapultati in un vero show, con tanto di lustrini ed effetto kabuki.

(Fozzy)

Arriva la mezzanotte ed è l'ora degli attesissimi headliner del tour, gli Hardcore Superstar.
Entrano come un carroarmato senza tregua suonando “Beg for It”. La loro performance continua con i più grandi successi dei loro album da “Dreamin' in a casket” a “Moonshine” passando per “My good reputation” e la briosa “Last call for alcohool”. I brani che propongono vengono sparati uno dietro l'altro come proiettili. Jocke Berg corre e salta per tutto il palco, una potenza inarrestabile, occhi di ghiaccio e nuovo look con un baffo aggressivo. Adde pesta a più non posso la sua batteria con Vic Zino che si contorce suonando la sua Gibson e Martin da il ritmo incalzante ai suoi compagni. Il pubblico salta, poga e canta in preda alla magica onda di energia che i nostri quattro street rocker hanno plasmato. Il carisma, l'adrenalina e i giochi di luci si sono resi complici della creazione di un party mood allo stato puro che solo gli Hardcore Superstar sanno tenere in vita.

(HCSS)
#youcantkillmyrockandroll






Riguardo chi scrive

Associazione Artistinolimits

Autore & E-Writer - Blogger

Periodicamente, quasi come un Magazine ci divertiremo a scrivere le nostre sensazioni e le esperienze che viviamo nella Musica. Cercheremo di essere puntuali con Notizie, Recensioni e magari riferirvi di qualche bella chiaccherata fatta in compagnia di personaggi che "fanno" Musica

0 commenti:

Posta un commento

 

Musica Follia © 2015 - Designed by Templateism.com, Plugins By MyBloggerLab.com