INTERVISTA: abbiamo incontrato i Wahnsinn


Abbiamo incontrato per una breve intervista i giovani metallers Wahnsinn che si sono dimostrati disponibili ha rispondere alle nostre domande!

INTERVISTA ai WAHNSINN by Ivan

Salve ragazzi, siete una band emergente, giovanissima, che ha già conseguito degli importanti traguardi, non ultimo il debutto discografico ottenuto con la Invincible Records, ci raccontate come avete raggiunto questo importante step?
Diciamo che, per un fortuito incontro. Ad evento esterno alla band, un festival, avviene un incontro con Mirco. Da li ai mesi seguenti ci sono stati degli incontri, per poter capire cosa poter fare ed ottenere dalla nostra collaborazione. Da li in poi è semplicemente storia. 

Il vostro genere è legato al metal industrial con influenze elettroniche, quali sono le vostre bands preferite o quelle che inevitabilmente vi hanno ispirato?
Ci sentiamo di poter affermare di essere stati molto fortunati nel nostro primo periodo di attività. Dato che ognuno di noi arrivava e portava con se un bagaglio musicale differente, ha permesso di mettere sul tavolo un ricco ed eterogeneo piatto; da cui abbiamo potuto attingere attivamente per potere iniziare a costruire una nostra più omogenea identità. Si può indubbiamente poter udire nei nostri lavori influenze da: Rammstein, Slipknot, Lamb of God, Mudvayne, Marilyn Manson e da The Prodigy, The Bloody Beetroots, Depeche Mode e da molti, tanti, troppi giganti dell’elettronica. 


C'è una ragione particolare per la quale avete scelto di cantare in italiano?
Ci sono due principali motivi. La prima più semplice e magari banale. Per praticità e comodità. Comporre in un idioma che è tuo, che parli e che leggi, e con cui principalmente pensi; è sicuramente un intramontabile vantaggio in fase di composizione. Abbiamo proposto un esperimento in lingua inglese, che potete trovare nel nostro album, ma ora come ora, resta un esperimento. Il secondo motivo, è più legato e radicato ad un sentimento di rivincita storica ed artistica. L’Italia, l’italiano e soprattutto l’arte italiana, sono stati un punto di riferimento per secoli; ci sentiamo di rendere omaggio alla nostra così bella lingua e dare nuovo lustro alla nostra arte. Perlomeno; questo è il nostro provarci. 

Avete in programma di fare concerti di supporto all'album? Pensate di fare concerti e suonare anche fuori dalla vostra regione?
Certo che si, il prossimo 13 aprile apriremo questa nuova stagione con un live al Grind House, a Padova. Per ora non abbiamo in vista concerti al di fuori della nostra regione; ma è più che nostra volontà e obbiettivo prossimamente, tentare di uscire sempre più dalle nostre terre e dalla nostra comfort zone. 


Immagino che siate appassionati e amiate il rock e il metal, avete una vostra collezione musicale in CD e vinili?
Direi proprio di si, anche se personalmente più che appassionati di rock e metal, ci vediamo più a degli appassionati di musica, musica in ogni forma. Alcuni di noi nel tempo libere cercano ispirazione in lidi ben lontani dal rock o il metal, adoriamo parecchio anche il new wave o la come già citata elettronica. Quando possiamo tutti noi, ancora supportiamo la musica anche nei metodi più convenzionali e tradizionali, il fascino di un booklet e di un vinile non tramonta mai.


Cosa ne pensate dell'attuale mercato musicale, del sistema digitale, download e streaming? pensate che la tecnologia offra delle nuove opportunità?
Attualmente il mercato musicale ha una duplice chiave di lettura, legato anche e soprattutto alle nuove piattaforme per l’ascolto e la divulgazione. Siamo più che favorevoli ai vari store musicali, noi in primis ne siamo sostenitori. Avere degli store praticamente infiniti e immediatamente disponibili rende tutto bellissimo, comodo e idillico il mondo della musica. Dall’altro lato però, ha reso il mondo musicale e artistico in generale, un mondo over saturo: è davvero difficile poter nuotare e muoversi con disinvoltura in mezzo a così tante domande ed offerte. È e credo sarà sempre una scalata impervia. 

Avete realizzato il vostro primo videoclip, come sta andando? siete soddisfatti del prodotto?
Siamo immensamente contenti ed orgogliosi del nostro primo video. Trovare per persone giuste, che siano in grado non solo di capire una tua idea, ma anche poi di riordinarla ed aiutarti a rappresentarla è un elemento inamovibile per noi. Per ora il video va molto bene, per una band come noi è stato davvero un elemento sparti acque impressionante. In parte, anche grazie al video abbiamo potuto avere accesso a porte che prima rimanevano ben chiuse. 


Quali sono le vostre aspettative per il prossimo futuro? 
Suonare, suonare e ancora suonare. Siamo stati nel nostro bunker per più tempo del previsto. Ma ciò non ha fatto altro che spingerci a perfezionare la nostra macchina teatrale.

Ci date un indirizzo web per consentire ai nostri lettori di scoprire e diventare followers della vostra band?
Direi che i nostri indirizzi facebook e instagram sono più che fondamentali e sufficienti per rimanere sempre aggiornati sui nostri aggiornamenti e news!

FACEBOOK:
https://www.facebook.com/Wahnsinn-1509752779277528/

INSTAGRAM:
https://www.instagram.com/wahnsinn_industrial/






Riguardo chi scrive

AREA SISMICA

Autore & E-Writer - Blogger

Periodicamente, quasi come un Magazine ci divertiremo a scrivere le nostre sensazioni e le esperienze che viviamo nella Musica. Cercheremo di essere puntuali con Notizie, Recensioni e magari riferirvi di qualche bella chiaccherata fatta in compagnia di personaggi che "fanno" Musica

0 commenti:

Posta un commento

 

Musica Follia © 2015 - Designed by Templateism.com, Plugins By MyBloggerLab.com