PATHWAY TO PARIS Jesse Paris Smith LEGACIES

PATHWAY TO PARIS 
LEGACIES


PATHWAY TO PARIS 


Questa prima uscita segna l'inizio di una nuova 

"Climate Music Series" lanciata da 
PATHWAY TO PARIS e KABINETT


Musicista, compositore e Pathway to Paris La co-fondatrice Jesse Paris Smith lancia la sua prima uscita da solista, registrata agli Electric Lady Studios di 
New York, con tutti i proventi che vanno a Pathway To Parigi
31 dicembre 2019: This New Years Eve, Jesse Paris Smith, co-fondatrice dell'organizzazione per l'azione per il clima, PATHWAY TO PARIS, ha pubblicato,

Legacies,


la sua prima traccia da solista. Temporizzato appositamente per chiudere il decennio, questa canzone lancia anche il nuovo progetto dell'organizzazione, una serie di musica e canzoni incentrate sull'azione per il clima e uno spostamento per il nuovo decennio a venire. La serie musicale includerà brani originali dei loro collaboratori di lunga data, nonché musicisti e attivisti di tutto il mondo. Il loro scopo è quello di evidenziare la musica e l'arte che vengono create nelle comunità di tutto il mondo per sensibilizzare sull'urgente cambiamento che deve avvenire in questo nuovo decennio se vogliamo salvare il nostro pianeta e l'umanità come la conosciamo. Il ricavato di tutti i brani della serie musicale, incluso questo primo, andrà a Pathway a Parigi, sostenendo il loro lavoro per coinvolgere maggiormente i cittadini e aiutare le città di tutto il mondo a passare al 100% di energia rinnovabile e zero emissioni entro il 2040.

Questa prima canzone, scritta ed eseguita da Jesse Paris Smith,

La traccia è attualmente disponibile sulla pagina Bandcamp no profit 



Photo RRRemi

è anche la sua prima uscita da solista. Registrato agli Electric Lady Studios di New York il 20 dicembre, il brano di 8 minuti funge da chiarificatore per la contemplazione e l'autoriflessione, per guardare le nostre azioni dell'ultimo decennio e un invito all'azione per spostare la nostra coscienza in questo nuovo anno, in questo decennio a venire.

Mentre la voce di Jesse e il testo (sotto) sono al centro della canzone, la traccia include ukulele eseguite da Jesse, oltre al sintetizzatore di Eric Hoegemeyer, collaboratore di vecchia data di Jesse. La traccia si apre anche con un breve brano audio di Carl Sagan, l'astronomo americano che è morto nel 1996, ricordandoci della nostra responsabilità verso la Terra e il cosmo sopra.

I testi portano una richiesta simile, esplorando temi come il disastro climatico, il consumo, l'avidità e il potere e l'avvertimento della possibilità dell'estinzione umana. La riga alla fine della traccia da cui proviene il titolo dice: "Nessuno si ricorderà di noi, perché i lasciti non significano nulla per gli uccelli nel cielo". Ma tra le tracce oltre che un avvertimento c'è un'idea di speranza, di un'ultima possibilità per la nostra energia collettiva di salvarci. Quindi c'è ancora un filo di ottimismo e luminosità tra le ombre scure.

“Ovviamente mi preoccupo ogni singolo giorno dell'incombente disastro dell'emergenza climatica, ed è qui che la nostra attenzione e l'energia sono nel nostro lavoro con tutto ciò che facciamo. Ma in un giorno particolare, stavo pensando molto agli studenti e alle sparatorie a scuola. Sono andato su Wikipedia e ho cercato la storia delle sparatorie a scuola in America. C'era un elenco di tutti loro, risalente al 19 ° secolo. Mi sono seduto al tavolo della cucina e ho letto tutti, dal 1840 fino ad ora. C'erano così tanti, così tanti nomi, così tante anime dimenticate, così tante storie terribili. Era così triste e viscerale e mi sono seduto al tavolo in lacrime. Poi sono andato in camera mia con il mio ukulele e ho scritto questa canzone. C'è una linea che dice "uno avrebbe dovuto essere più che sufficiente", e questa è la linea che più si occupa delle sparatorie.L'intera questione riguarda davvero l'idea generale di osservare il nostro comportamento come individui e collettivamente. Altre parti della canzone riguardano il disastro climatico e possono essere metafore anche per altri argomenti e problemi. Consumo, perdita di connessione, mancanza di amore, guerra, avidità, distruzione, separazione della famiglia, social media, fama, ecc. Tutto è connesso, tutti i problemi e tutti noi. È giunto il momento di un vero cambiamento nella nostra coscienza e nelle nostre azioni, e spero davvero e credo davvero, davvero, che il 2020 e questo nuovo decennio porteranno a questo grande cambiamento di cui abbiamo così disperatamente bisogno. Voglio dire che dobbiamo. Questa è la nostra ultima possibilità per questo. "-pure. Consumo, perdita di connessione, mancanza di amore, guerra, avidità, distruzione, separazione della famiglia, social media, fama, ecc. Tutto è connesso, tutti i problemi e tutti noi. È giunto il momento di un vero cambiamento nella nostra coscienza e nelle nostre azioni, e spero davvero e credo davvero, davvero, che il 2020 e questo nuovo decennio porteranno a questo grande cambiamento di cui abbiamo così disperatamente bisogno. Voglio dire che dobbiamo. Questa è la nostra ultima possibilità per questo. "-pure. Consumo, perdita di connessione, mancanza di amore, guerra, avidità, distruzione, separazione della famiglia, social media, fama, ecc. Tutto è connesso, tutti i problemi e tutti noi. È giunto il momento di un vero cambiamento nella nostra coscienza e nelle nostre azioni, e spero davvero e credo davvero, davvero, che il 2020 e questo nuovo decennio porteranno a questo grande cambiamento di cui abbiamo così disperatamente bisogno. 
Voglio dire che dobbiamo. 
Questa è la nostra ultima possibilità per questo. 
Questa è la nostra ultima possibilità per questo. 
Questa è la nostra ultima possibilità per questo. 
Jesse Paris Smith

La pubblicazione presenta una bellissima copertina che mette in risalto un dipinto dell'artista di San Francisco, Michael Kerbow , il cui lavoro si concentra su temi come i cambiamenti climatici e il consumo. 
L'opera si intitola "Ultima Thule" e fa parte della sua serie "Portents".
Nella copertina è inclusa anche la calligrafia della madre di Jesse, 
Patti Smith(che ha compiuto 73 anni il 30 dicembre), 
che è anche un grande sostenitore di Pathway per Parigi.

Photo RRRemi


Dopo l'uscita della canzone e il lancio della serie musicale, nel 2020 uscirà anche un componente video di Eduardo Costantini , fondatore di KABINETT 
(un nuovo partner di Pathway to Paris), quando la canzone sarà disponibile anche su iTunes. 

Nel mondo della musica, il modo migliore per migliorare è attraverso la pratica e la collaborazione. Questo è lo stesso con la questione critica del cambiamento climatico. Dobbiamo unirci per rendere questa la collaborazione più ambiziosa del nostro secolo. Non saremo in grado di implementare soluzioni cruciali e stimolanti per i cambiamenti climatici, l'inquinamento da plastica e tutti i problemi ambientali urgenti finché resteremo inattivi e divisi. Inseparabile dalla questione del cambiamento climatico è la necessità di pace nel mondo, comunicazione globale e una collaborazione internazionale senza eguali per nessun evento nella storia umana. 
Co-fondatore di Pathway to Paris, Jesse Paris Smith

Le città svolgono un ruolo fondamentale nel trasformare il nostro mondo dall'era dei combustibili fossili e in un mondo rinnovabile. Questo è il nostro momento per fare questo spostamento e trasformare le nostre città in città sostenibili e resistenti per tutti noi e le generazioni future. Questa è la nostra possibilità perché la nostra finestra del tempo si sta restringendo. 
Co-fondatore di Pathway to Paris, Rebecca Foon

La mia arte esplora il modo in cui interagiamo con ciò che ci circonda e le possibili conseguenze che le nostre azioni hanno sul mondo che ci circonda. Cerco di mettere in discussione la logica delle nostre scelte e cerco di rivelare 

la dicotomia che può esistere tra ciò che desideriamo e ciò che manifestiamo. 
Di recente il mio lavoro si è concentrato sulle dinamiche alla base della società moderna e sulle conseguenze future delle nostre azioni attuali. Esamino temi come l'iperconsumismo e l'ecologia e creo allegorie delle nostre attività collettive. Michael Kerbow

Gli artisti hanno la fortuna di ispirare e incitare, ma alla fine sono le persone a facilitare il cambiamento. Pathway to Paris unisce queste forze, arte e attivismo. I loro eventi mettono in primo piano i nostri doveri civili e la gioia e le possibilità dell'unità. Patti Smith

Non c'è più tempo. Dobbiamo agire. Ecco perché in KABINETT 
abbiamo deciso di collaborare con PATHWAY TO PARIS. 
Eduardo Costantini, fondatore di KABINETT

Riunire musicisti e artisti emergenti e di spicco, servirà da invito all'azione, sollecitando la comunità internazionale a far crescere l'ambizione verso un futuro sicuro per il clima per tutti.

Buon anno da Pathway a Parigi. Facciamo un passo nel 2020 con ottimismo, rinnovata speranza e una chiara visione dei ruoli in cui dobbiamo entrare pienamente per affrontare il pesante carico di lavoro che ci attende. Facciamo questo decennio in cui trasformiamo l'Accordo di Parigi in azione. Insieme passiamo dall'era dei combustibili fossili e verso una nuova era di energia rinnovabile al 100%. Non vedo l'ora di vedervi tutti mentre lavoriamo insieme come un pianeta per creare un mondo migliore l'uno per l'altro e per le generazioni future. 2020, siamo pronti per te.



Legacies

scritto ed eseguito da Jesse Paris Smith
31 dicembre 2019

Da sotto la superficie del mare, cosa vedi?
Da sotto la superficie del mare, cosa vedi?
Da sotto la superficie del mare, cosa vedi?
Da sotto la superficie del mare, cosa vedi?

Vedo una mano premuta contro il vetro nel cielo
ma un oceano divide le stelle dalla notte
c'è un ponte, c'è una barca, c'è un muro, oh, non so
come vorrei che ti girassi e dicessi buonanotte

ora è nel profondo dell'ora più buia del secolo più solitario che ha
dovuto strapparci via e cadere nel mare
possiamo ancora sentire i corpi che si spostano nelle pareti
mentre respirano o dormono,
ma volevano dipingere un capolavoro

un giorno forse presto
dormiremo di nuovo
ma ora è difficile immaginarlo

hai notato che tutto sta cambiando quando l'aquila si è spezzata?
quando chiudiamo gli occhi possiamo quasi riavere quella sensazione d'oro
per vedere vivi i nostri sogni come se
vedessero un'aquila volare attraverso la nostra mano

ma poi apriamo gli occhi e la tempesta gelida
spaventa le nostre ossa fino in fondo
e trovo ogni giorno mentre scivoliamo via più
che il mondo assomiglia a una ragnatela
sì, una ragnatela è forte
sopravvivendo attraverso le più grandi tempeste
sebbene sia spaventosa perché
la maggior parte delle cose che cattura morirà

un giorno forse presto
dormiremo ancora una volta,
anche se è difficile immaginarlo ora

Da sotto il mucchio di macerie, cosa vedi?
Da sotto il mucchio di macerie, cosa vedi?
Da sotto il mucchio di macerie, cosa vedi?
Da sotto il mucchio di macerie, cosa vedi?

Vedo un corpo torcersi, che cerca di parlare
e la nuvola scura che circonda i loro polmoni
li porta via verso il mare,
quindi un edificio d'oro collassa da sotto
senza nulla a terra in catastrofe

ora è profondo che l'ultimo anno di questo vecchio decennio
abbia dovuto costruire un'armatura di ali e provare a volare via,
uno avrebbe dovuto essere più che sufficiente,
ma ora che così tanto è stato perso
e ora che tutti abbiamo avuto il nostro tempo nel sole

possiamo aprire gli occhi alla gelida tempesta
che spaventa le nostre anime fino in fondo?
possiamo vedere ogni giorno vedere come scivolare via di più
che questo mondo assomiglierà a una vecchia ragnatela?
corpi spazzano via nei
ricordi di polvere senza alcun posto dove esistere
nessuno si ricorderà di noi
perché i lasciti non significano nulla per gli uccelli nel cielo.

arrampicati in cima agli alberi e dimmi, cosa vedi?
arrampicati in cima agli alberi e dimmi, cosa vedi?
arrampicati in cima agli alberi e dimmi, cosa vedi?
arrampicati in cima agli alberi e dimmi, cosa vedi?


Testi di Jesse Paris Smith, 2019

Riguardo chi scrive

rrremi

Autore & E-Writer - Blogger

Periodicamente, quasi come un Magazine ci divertiremo a scrivere le nostre sensazioni e le esperienze che viviamo nella Musica. Cercheremo di essere puntuali con Notizie, Recensioni e magari riferirvi di qualche bella chiaccherata fatta in compagnia di personaggi che "fanno" Musica

0 commenti:

Posta un commento

 

Musica Follia © 2015 - Designed by Templateism.com, Plugins By MyBloggerLab.com